9788855121620.jpg


gennaio 2021
Pagine 59
Formato cm 14,8 x 21
ISBN: 9788855121620
Categoria: Poesia

Traiettorie metafisiche



Priva di ogni significato ontologico e deontologico, la vita viene a essere defraudata dalle sue antiche origini. In primis, solo l’uomo pecca tra tutti gli esseri animali e vegetali per una precisa ratio che lo caratterizza: è l’unico essere vivente che conosce  la drammatica fine del suo cammino: la morte! Ogni individuo deve allora poter fare delle scelte che esigono una certa coscienza di libertà. A prevalere però è qui la nozione di vita senza la possibilità di fuga. Neanche la rievocazione della madre come “imago della fatal quiete” riesce a consolare e a confortare i suoi figli e le sue figlie. I pensieri divengono linee immaginarie pronte a segnare in ogni cuore un’improvvisa illuminazione che si completa nella sublimazione della bellezza della natura. È la stagione estiva, della canicola e del profondo meriggio che richiama l’uomo ad agire contro questo misterioso torpore. La contingenza dell’esistenza è assoluta. Non c’è alcuna causa, alcuna ragione, né alcun fondamento ontologico nell’esistenza se non il suo semplice esistere e la sua assoluta necessità.


10,00

 

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.
Resta aggiornato

Vuoi rimanere informato su tutte le novità di Edizioni del faro?

Seguici
Ultimi premi letterari

Vuoi vedere quali libri hanno vinto?

Vai ai premi