Giovanni Corona

Giovanni Corona


Nato il 7 dicembre 1914 a Santu Lussurgiu (OR), maestro elementare, dedicò tutta la sua vita all’insegnamento e alla attività poetica. Scrisse poesie fin dagli anni del ginnasio. La precoce vocazione alla poesia produsse anche un poema, andato perduto. dedicato a F. T. Marinetti, che Corona conobbe a Cagliari nel 1938 quando partecipava alle iniziative culturali del gruppo futurista “A. Sant’Elia”. Quasi tutta la vita del poeta, eccettuata la parentesi del servizio militare (1934-36; 1939-45), si svolse nell’ambito del paese natio o, per meglio dire, tra le raccolte pareti del suo studiolo, simbolo di una vita schiva e solitaria. Le sue poesie, manoscritte. le diffondeva volentieri fra gli amici, ma non si curò di raccoglierle in volume e pubblicarle. L’unica sua iniziativa editoriale riguardò il florilegio Ho sentito la voce del vento. Essa andò in porto nel 1966 grazie alla determinante collaborazione di Nicola Valle, Antonio Cossu e Mario Ciusa Romagna. La sua restante produzione poetica fu pubblicata postuma nei due volumi Richiamo d’amore e Sassi della mia terra, editi a cura dello studioso Renzo Cau, rispettivamente nel 1988 e nel 1992. Morì a Cagliari il 12 dicembre 1987.

 
Libri dell'autore
Catalogo

Catalogo Edizioni del Faro

È disponibile, in diversi formati, il catalogo di Edizioni del faro.

Scarica il catalogo
Resta aggiornato

Vuoi rimanere informato su tutte le novità di Edizioni del faro?

Seguici
Ultimi premi letterari

Vuoi vedere quali libri hanno vinto?

Vai ai premi