Stefano Motta
Stefano Motta

Stefano Motta scrittore e saggista, ha pubblicato numerosi titoli di narrativa per ragazzi. Studioso dei "Promessi Sposi" e del mondo religioso del Seicento, già direttore artistico del Maggio Manzoniano Merate, è socio onorario della Pontifica Academia Mariana Internationalis della Città del Vaticano, e membro della Giuria Tecnica del Premio Letterario Internazionale "Alessandro Manzoni". Con Einaudi Ragazzi è uscito nel 2019 il delicato romanzo "Lale" e con Giovane Holden il thriller storico "Le armi dei vinti". Con Edizioni del Faro ha pubblicato il romanzo "Di vento forte", la raccolta di racconti "Latte e Ghiaccio" e "Mascarpone e altre storie".

Ultimi libri

Eventi

"I voli della memoria" a Roncegno (TN)

Un incontro da non perdere con Pino Loperfido e Stefano Motta, organizzato dalla Biblioteca Comunale Roncegno Terme, Edizioni del Faro, Libreria il Ponte con il sostegno del Comune di Roncegno Terme e la Pro Loco Roncegno Terme.

Inserito 23 ore fa

Eventi

HABEAS CORPUS all'UTE di Casatenovo (LC)

Il dramma dei desaparecidos e dei voli della morte sotto la dittatura argentina raccontati da Stefano Motta nel ciclo dei seminari di formazione dell'a.a. 2022 di UTE - Casatenovo.

La partecipazione gratuita ai seminari è possibile solo a fronte del
pagamento della quota societaria all’Università per Tutte le Età, scegliendo tra: socio ordinario 10 €; socio sostenitore 30 €, da effettuare attraverso BONIFICO INTESTATO A UTE CASATENOVO IBAN: IT29M 05696 5112 000000 5534X03 o DIRETTAMENTE IN SEGRETERIA UTE Villa Farina Casatenovo, aperta al lunedì e al giovedì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00.
Nel rispetto della normativa di sicurezza anti Covid-19 la capienza massima delle sale per i seminari è di 40 posti, quindi
È CONSIGLIATA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE AI VARI SEMINARI
telefonando al n. 351 6983377 in segreteria UTE (lunedì – giovedì ore 10 – 12), o inviando una mail a segreteria@utecasatenovo.it
È OBBLIGATORIO il GREEN PASS RAFFORZATO e la MASCHERINA FFP2.

Inserito 5 mesi fa

Rassegna stampa

"Habeas corpus" su Leggere:tutti

Attraverso la storia di Alice Domon, riscopriamo le pagine più nere della storia argentina. Siamo nel 1977 e a dittatura di Videla fagocita vite umane. Tra queste c’è anche quella di una suora francese, Alice Domon. Lei come migliaia di altre persone viene risucchiata da un buco nero, un nulla che avanza e spaventa. La Domon non è altro che un’etichetta che in quei tempi diceva tutto: desaparecida. La storia parla di un biglietto aereo di sola andata verso il mare aperto, la stiva che si apre e vomita uomini e donne nel mare. Silenzio.

Stefano Motta ci riporta tra le madri di Plaza De Mayo e non si limita a raccontare fatti e testimonianze. L’autore usa le due prospettive opposte per farci vivere il momento in cui si consuma un dramma agghiacciante. Chi legge ha gli occhi della vittima e del carnefice. Due percorsi paralleli che finiscono per incrociarsi nell’unico epilogo possibile.

Illuminare il buio è un atto dovuto per onorare la memoria di giovani vite spezzate e Motta adempie a tale dovere con una narrazione pregevole. Consigliato.

Inserito 8 mesi fa

News

"Habeas corpus" su TRENTINO TV

Il coraggio di fare del bene nonostante la feroce banalità del male: Antonella Carlin, Barbara Ciaghi e Stefano Motta parlano di Habeas corpus Mattino insieme, su TRENTINO TV

Inserito 1 anno fa

Rassegna stampa

"Habeas corpus": un libro indispensabile

«Stasera parleremo con il suo autore di un libro potente, denso, forte, doloroso, direi veramente indispensabile, che va letto a tutti i costi, legato ad un avvenimento storico importante e che coinvolge».
Così Canzio Dusi, membro del Centro Culturale Lazzati di Osnago, ha introdotto l’appuntamento del Caffè letterario di venerdì 23 aprile, tenutosi per la prima volta in modalità online sul canale Youtube del Centro parrocchiale di Osnago. Ospite della serata il professore e scrittore Stefano Motta, già invitato in passato dal Centro, che ha presentato il suo ultimo libro Habeas Corpus  proprio nella Giornata internazionale del libro.

Inserito 1 anno fa

Eventi

"Habeas corpus" al Circolo Culturale Lazzati di Osnago (LC)

Nell'ambito dei "caffè letterari del venerdì" il Circolo culturale "Lazzati" di Osnago (Lecco) ospita Stefano Motta e il suo romanzo Habeas corpus.

La serata può essere seguita in diretta sul canale youtube https://www.youtube.com/channel/UC-LTYjwgMO3wAUpzqzKhKAQ 

Inserito 1 anno fa

Rassegna stampa

"Habeas corpus" di Stefano Motta su "La Provincia" di Lecco

"Un libro intenso, dalla scrittura scabra": su La Provincia di Lecco Gianfranco Colombo recensisce Habeas corpus, il romanzo di Stefano Motta sul dramma dei desaparecidos e dei voli della morte sotto la dittatura argentina di Videla

Inserito 1 anno fa

Rassegna stampa

''Habeas corpus'' sul Giornale di Desio

Il Giornale di Desio dedica una lunga recensione al romanzo di Stefano Motta sul dramma dei desaparecidos e dei voli della morte: "un libro necessario [...] che vorrei venisse letto nelle scuole", dice l'autore in chiusura dell'intervista.

 

Inserito 1 anno fa

Rassegna stampa

''Habeas corpus'': i voli della morte nel capolavoro di Stefano Motta

Una donna in volo campeggia sulla copertina del nuovo romanzo di Stefano Motta. Non si capisce bene se sia in aria, o in acqua, se sia un tuffo maldestro in piscina, o qualcosa di diverso.

[...]

Si voltano nervosamente le pagine, si piange, si rabbrividisce, si urla, nel nuovo libro di Motta. Si prova schifo, a volte. E ci si illude che la fine arrivi diversa.

 

Inserito 1 anno fa

Rassegna stampa

"Habeas corpus" di Stefano Motta nei consigli di lettura di Silvia Vernaccini sul Corriere del Trentino

Nei consigli di lettura del Corriere del Trentino firmati da Silvia Vernaccini oggi troviamo il nuovo romanzo di Stefano Motta. Indagine storica sui desaparecidos che parte da un'indagine approfondita di documentazione originale. Un romanzo storico che non potrà lasciarviindifferenti.

 

Inserito 1 anno fa