Raffaella Bordonaro

Raffaella Bordonaro

Raffaella Bordonaro nasce a Brescia il 24/10/1980. Si diploma nel 2000 presso l’Istituto I.P.S.S.T. Camillo Golgi della sua città. Nel 2007 si sposa e nel 2010 nasce la sua prima attesissima e cercatissima bambina, Chiara. La passione che da sempre la lega alla letteratura ed alla scrittura si concretizza per la prima volta proprio nel corso della gravidanza, durante la quale scrive il suo primo romanzo breve, “Specchietto Introvisore” (edito da Morlacchi Editore). La storia narra di una ragazza qualunque, Chiara (nome scelto proprio in onore di quella figlia tanto desiderata) che ha una vita normale, tranquilla, apparentemente appagante ed economicamente agiata. Chiara sente però che qualcosa, in fondo al suo animo, in un recondito e ancora inaccessibile angolo del suo io, le manca. Nonostante si sforzi, non riesce a metterlo a fuoco. A dargli voce, vita, consistenza e corpo. Un giorno, come tanti, in un anno come tanti, Chiara si reca al lavoro, come tutte le mattine della sua vita. Ma lungo il solito percorso accade qualcosa. Le sue certezze, convinzioni, i fondamenti della sua vita, verranno messi a dura prova. Il tragitto di andata e ritorno dall’ufficio diventa dunque un viaggio introspettivo di straordinario valore e di incredibile importanza. È invece dei primi mesi del 2013 l’esperienza con “ilmiolibro.it”, con il quale pubblica e distribuisce la sua seconda opera, “olTRE le apparenze”, una trilogia di racconti di carattere romanzesco in cui rispettivamente una compagnia di ragazzi freschi di maturità, inquilini vecchi e “nuovi” di un palazzo e vecchi amici forse mai stati tali, vivono in maniera diversa e coinvolgente la loro visione dell’amore e della passione. Tre storie, tre lassi temporali, tre triangoli, tre età. Tre modi di vivere l’amore, di lasciarsi trascinare, coinvolgere, uccidere oppure, con esso e grazie ad esso, cercare di rinascere. Con “Tracce”, Raffaella Bordonaro giunge alla sua terza opera, la più matura forse, ma sicuramente quella che maggiormente lascerà il lettore con il fiato sospeso e il cuore in gola. Le avventure di Anna, giovane donna separata che si ritrova a fare un bilancio della propria vita nell’arco di una mattinata, mentre spolvera casa e ascolta musica, accompagneranno il lettore attraverso le grandi storie d’amore della sua vita. Interrogativi, scelte, speranze ed aspettative. E ogni singola esperienza le ha lasciato, suo malgrado, incancellabili TRACCE.