Un cipresso "Superstar"

Ciao a tutti, mi chiamo Chamaecyparis lawsoniana, per gli amici cipresso di Lawson.
Vivo ad Arco, accolto fra le amorevoli braccia del meraviglioso arboreto.
Mi hanno lasciato crescere secondo natura e, proprio per questo, ho potuto sviluppare un fisico invidiabile, un'architettura a candelabro che gli altri miei amici cresciuti in vivaio possono solo immaginare.

Un signore che non conosco ha scritto su un libro che valgo esattamente 295.530 Euro.
Si, avete capito bene.
295.530 Euro (non uno di meno, non uno di più).

Forse non avevate mai pensato che anche gli alberi hanno un valore economico.
Qualcuno di voi starà anche rimuginando: "Porco cane, questo qui vale più della macchina del Gisto, quasi quanto il motoscafo dell'Ubalda. Ma va, figurati, tutte stronzate".

La verità è che non esiste un valore assoluto. Il vero valore è quello che ciascuno di voi è disposto a dare a noi alberi.
Perché nel vostro mondo non c'è più spazio per la vita e per i sentimenti.
Un tronco di legno, vecchio di 140 anni, potrà mai valere come l'appartamento della Cesira, in pieno centro e con l'aria condizionata? Certamente no!

Però io non ti giudico. Ti osservo.
E con l'animo sereno, ma con lo sguardo un po' incazzato, ti domando: Amico, scusa, ti sei mai chiesto quanto valgo?"

Evviva
Mirco