Racconti e favole strane di un cantastorie

Racconti e favole strane di un cantastorie

C’era una volta… oggi non più, forse domani

Storie, racconti e favole senza nebbia negli occhi. Sarebbero le favole più belle, i più bei racconti a eredità per i figli che verranno. Ma non c’è passaporto né lingua per la disperazione. E la pace, questo amare ricercato solo a parole, è stupendo appunto solo a parole. Oggi sta diventando sempre più un’utopia con il gran cimitero che abbiamo innalzato per le generazioni future. Una sorta di processione di tombe su tombe, un requiem dei giorni perduti.
Ma dov’è che finisce l’intelligenza della gente e comincia la deficienza? Guai a essere felici. Guai ad avere sorrisi semplici di bambini e donne che ritornano festanti con la borsa della spesa. Guai!
E non dovremmo mai smettere di sognare, perché verranno giorni in cui i nostri pensieri non si rincorreranno più e non accenderemo i colori. Ci rimarrà il ricordo, ma solo il ricordo, e le parole che venivano spontanee come un regalo di festa saranno consumate mano a mano dall’ambiguità della vita, finché non ci chiederemo, increduli, se siamo stati veramente noi con un abbraccio di finta ad aver spento le favole.

2017, pagg. 413, cm 14,8 x 21
ISBN: 9788865375488
Categoria: Romanzi e racconti
Tag:
€24,50

Altre notizie

Commenti

Quando il lettore inizierà

5

Quando il lettore inizierà questo libro, non si annoierà di certo, ci si immerge in una lettura decisamente bizzarra, un alternarsi tra favole sognate e, storie dove ognuno di noi potrebbe leggersi, o per vissuto, o per conoscenza. Un alternarsi di racconti reali e surreali, capovolti e dimenticati, realtà e fantasia. Un cantastorie che racconta anche come la favola a volte può ingannare, perchè se capovolta e letta in chiave diversa, può diventare addirittura migliore e forse meno surreale. Sono finite le fiabe? no finchè in ognuno di noi regnerà anche solo un bricciolo di fanciullezza le fiabe non finiranno mai. Mentre le storie, quelle le viviamo ogni giorno e ci accompagneranno nel cammino della vita. Ci sono racconti per tutti anche per i più piccini, colori, numeri, lettere, musica, un susseguirsi di sorrisi e riflessioni. Un libro decisamente per tutti, un libro che ci accarezzerà il cuore, un libro che ci farà anche sognare, perchè in questo mondo dove tutto a volte sembra difficile da sopportare c'è bisogno di "RACCONTI E FAVOLE STRANE DI UN CANTASTORIE" che inizi dicendo ... C'era una volta ...oggi non più forse domani. Leggetelo non ve ne pentirete.

Ancora un libro di Lino

5

Ancora un libro di Lino Mazzariello che tocca in profondità le corde del cuore riportando in superfice emozioni mai dimenticate.In questi racconti ritorniamo bambini,adolescenti ed anche di piu'...i ricordi sono sempre li'indelebili,alcuni anche molto amari ma e' giusto che sia così,cancellare la memoria è sempre un errore,l'importante è lasciarla in eredità compresi i sorrisi ed i momenti felici.Sono convinta che su questo libro ognuno potrebbe scrivere una sua personale prefazione,interpretazione,l'importante è leggerlo con il cuore e lasciare scorrere il fiume di senzazioni che ogni capitolo da'.Le favole non sono ancora spente e questi bellissimi racconti ne danno la prova