L’ultima corsa di Marcello

L’ultima corsa di Marcello

Racconti di un musicista con l’hobby dei viaggi

L’ultima corsa di Marcello è un testo caleidoscopico e non solo perché raccoglie storie di viaggi estremamente vari, mutevoli nelle atmosfere percepite e descritte, nei colori, ma anche per una sorta di voluta frammentazione geometrica della tecnica di scrittura, che alterna prosa e poesia, flashback fulminei e meditazioni distese, stilemi disincantati e risonanze passionali. Volendo, poi, si può identificare un terzo elemento che concorre a dotare il testo di una non comune varietà interna: quello delle diverse angolature prospettiche che corrispondono alla personalità dell’autore e ai suoi interessi. Ibatici è un viaggiatore, o anche qualcosa di più: un “pellegrino del mondo”. Ma è prima ancora esploratore, detective del possibile, già dai tempi in cui la sua fantasia fuoriusciva dalla sua stanza di bambino, in una città che – come egli stesso annota – non sarà certo unica in Italia per splendore architettonico, ma lo è se non altro perché ha tre teatri nella stessa piazza grande (e il teatro, non dimentichiamolo, è una miniatura del cielo e della terra).

(dalla Prefazione di Michele Moramarco)

2017, pagg. 248, cm 14,8 x 21
ISBN: 9788865376102
Categoria: Biografie, diari e memorie
Tag:
€16,00